11/04/19

I colori mancanti di sRGB

Mi capita spesso di vedere illustratori che usano sRGB come profilo colore durante la lavorazione delle loro immagini e volevo dare qualche notizia in merito, sperando di non annoiare troppo.

Lo spazio colore sRGB (small RGB) è allineato alla modesta gamma cromatica dei monitor di fascia bassa e costituisce lo standard per le immagini destinate al web.
Come si intuisce dal grafico CIE, (qui limitato alla massima luminanza) manca però di molti colori stampabili, il che significa che non è materialmente possibile mettere sul foglio molte tonalità sature tra il cyan, verde, blu e gialli, come ho cercato di evidenziare sulla tabella Visibone ® più sotto (all'incirca, non in modo troppo scientifico).
Provare per credere, basta scegliere dal selettore un cyan 100, una pennellata piena e ricampionare col contagocce, vi troverete un 75C e 22M!

Chi lavora pensando alla stampa farebbe meglio ad usare Adobe RGB che è stato sviluppato come buon compromesso tra gamma monitor e stampa.
Se il monitor non è all'altezza non si vedranno proprio quei colori, pazienza, almeno su carta ci saranno.

Io uso attualmente eciRGB v2 che raggiunge ancora meglio i primari CMYK.

Ho sentito dire che essendo sRGB uno spazio colori ristretto c'è meno pericolo di usare colori "fuori gamma", cioè non stampabili in quadricromia.
Mi permetto di fare notare che anche sRGB, nel suo piccolo, ha comunque tantissimi colori non stampabili.
Quando lavoriamo in RGB, l'unico modo per tenere sotto controllo il "fuori gamma" è scegliere da menu: Visualizza/Prova colori (cmd+Y o ctrl+Y su win). Da Visualizza/imposta prova abbiamo anche tutte le opzioni per avere a monitor delle vere e proprie "prove di stampa software" delle nostre immagini RGB.

sRGB - colori mancanti







Chi usa Procreate non ha purtroppo la possibilità di usare Adobe RGB ma sui modelli di Ipad recenti si può scegliere il profilo P3 Wide Color che è più ampio di sRGB.


Nessun commento:

Posta un commento