24/10/17

Photoshop CC 2018, buone notizie per chi dipinge!

Photoshop brushes
Suonino le campane! Dopo sonni decennali, gli sviluppatori di Photoshop hanno introdotto una  novità che finalmente interessa chi usa il programma per dipingere.

Photoshop CC 2018 rivoluziona la gestione dei Pennelli predefiniti, rendendo molto più agevole l'organizzazione dei set, soprattutto per chi non ha molta dimestichezza col programma:

- Una serie di operazioni che rendevano necessaria la Gestione Predefiniti si fanno ora direttamente nella palette dei Pennelli Predefiniti: si possono spostare i pennelli in su e in giù, anche in blocchi, organizzare i set in cartelle e sottocartelle per avere a disposizione gruppi di strumenti ad hoc per ogni lavoro.

- Incredibile ma vero, i Pennelli predefiniti ora memorizzano anche i dati della Barra delle opzioni, al pari degli Strumenti predefiniti.
Chi come me ha sempre salvato in Strumenti Predefiniti per la costruzione di pennelli complessi ora può convertirli in Pennelli (da .TPL ad .ABR per capirci). Quindi i pennelli hanno acquisito le funzionalità avanzate degli strumenti mantenendo la possibilità di poterli scegliere in base alle miniature dei tratti.

- Altra innovazione, la vecchia funzione Arrotondamento è stata implementata. Nella Barra delle opzioni alzando il valore di Uniformità si ottiene un “arrotondamento” simile ai programmi vettoriali, utile soprattutto per i tratti sottili (il pennello può diventare molto lento)

[EDIT] Dopo oltre un mese di rodaggio sono molto meno entusiasta. Tralasciando lo sconcertante bug dello zoom, la nuova gestione dei pennelli non è il meglio che Adobe potesse fare. L'utente avanzato troverà sempre più pulito ed efficace lavorare con Strumenti e Gestione Predefiniti.

8 commenti:

  1. Posso anche sfogarmi con un "Non ci sono più i pennelli di una volta"? Scherzi a parte, a poco a poco ci si abitua a tutto, ma quando durante le vacanze utilizzo un vecchio portatile con un vecchio CS4 e un'altrettanto anzianotta tavoletta, riscopro letteralmente il piacere di una fluidità e morbidezza nell'utilizzo dei pennelli che è andata via via perdendosi nel corso degli aggiornamenti di Adobe. I miei stessi pennelli creati allora sul portatile, dopo il corso con te a Follonica, e poi caricati sul fisso, non sembrano gli stessi se utilizzati con CC. Vorrei capire se è un problema solo mio... se magari i pennelli vanno modificati in qualche modo a seconda della versione... Ciò che posso dire è che tavoletta e computer non c'entrano (ho provato le varie combinazioni): la differenza sta proprio tra il vetusto e il nuovo Photoshop.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi hai fatto venire il dubbio e ho provato, non trovo differenze nella sensibilità mentre la fluidità dei pennelli è decisamente migliorata dalle vecchie ad oggi. Devi mettere sotto esame il fisso, che computer è? Impostazioni strane nelle preferenze della tavoletta? Eventualmente ripristina quelle di default.
      Alcune versioni del driver wacom erano farlocchie, prova a cambiarlo.
      Tieni conto che usando la stessa tavoletta con un monitor grande potresti avere l'impressione di minore controllo e "scattosità" del segno.

      Elimina
  2. Ecco, temevo proprio che fosse un problema mio! Allora, il fisso è un iMac 27" in perfetta forma, il portatile è sempre Apple, mentre le tavolette sono due Wacom di età e dimensione differente (la nuova è una Intuos Pro adeguata alle grandi dimensioni del monitor); l'effetto non cambia utilizzando le due tavolette, ossia col CS4 fila tutto liscio mentre col CC è uno strazio. Persino i pennelli predefiniti più classici non sembrano gli stessi (es. "Tondo morbido etc."... pare durissimo e fatico a sfumare). Preciso che anche quando avevo il CS4 sul fisso era perfetto; da quando ho la nuova licenza e quindi le nuove versioni riscontro questo problema. Ho provato a modificare le impostazioni delle tavolette senza risultati... eppure mi sembrava impossibile che tutti i miei colleghi riuscissero a lavorare tranquillamente così! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Con quella dotazione deve funzionare tutto bene! Sembra un problema di driver, controlla che il "trasferimento" funzioni, ad esempio assegna il controllo Flusso alla Pressione penna, se sbuca un triangolo con punto esclamativo il driver non va.
      Prova in ogni caso versioni diverse del driver.
      Se per caso usi la CC2015 con Elcapitan devi scaricare il plugin Osxcompatibility, ma risolve più altri problemi.

      Elimina
    2. Grazie mille come sempre, ora provo a verificare il trasferimento e i driver.
      No uso CC2018 con Sierra (non High).
      Quindi può essere che un determinato driver sia più o meno compatibile con una determinata versione di Photoshop? Altrimenti non si spiegherebbe che il driver attuale sia tuttora perfetto col CS4.

      Elimina
    3. Sì, anni fa almeno su mac andava sempre tutto liscio. Adesso deve funzionare l'insieme versionePS + versione driver + versione OSX e quando c'è qualche problema si va per tentativi.
      Io ho provato High Sierra per vedere se risolveva i bug della 2018 ma sono tornato a Elcapitan dove va benissimo la 2015. La 2018 ha un grosso problema con lo zoom e a me si "incollano" anche i cursori al puntatore.

      Elimina
  3. Aggiornamento (se può essere utile a qualcuno): ho apparentemente risolto -per puro caso- cambiando le impostazioni del cursore in Photoshop: era impostato su "punta pennello a grandezza naturale"; rimettendo su "punta pennello normale" è tutta un'altra vita. Per ora invece non ho avuto problemi con lo zoom e incollamenti di cursori! A ognuno il suo, insomma!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prima però avevi reinstallato il driver. L'anteprima in alcune modalità può essere fastidiosa all'occhio ma non cambia le performance del pennello.
      Per lo zoom evidentemente sei miracolata! :)

      Elimina