28 marzo 2009

Se la paura fa 90 la dignità fa 180


Vi segnalo questa mostra a cui ho deciso di partecipare, dài fatevi sotto anche voi!

Se la paura fa 90 la dignità fa 180
Vo.di.Sca è un'associazione nata in seguito alla morte di Antonio Landieri, venticinquenne disabile, ucciso a Scampia dalla camorra in un agguato. Vittima innocente di una sanguinosa faida.
Da allora Vodisca promuove sul territorio azione legate strettamente ai temi della legalità e del contrasto alle mafie. Azioni culturali e pedagogiche, dal teatro alle presentazioni di libri.
Nel grigiore del quartiere, dove regnano droga e cemento, portare illustratori da tutta l'Italia con i loro contorni e colori, ci è sembrato un atto eretico. Un'iniziativa culturale, artistica, viva, gratuita, aperta a tutti. Una mostra lontana dalle camionette dell'esercito per strada.
Non è un museo quello che tentiamo di fare, ma l'avvicinamento di bambini comuni a temi della legalità attraverso l'arte. Oltre a questa possibilità c'è la voglia di rendere questo quartiere deriso dalla camorra e martoriato dai giornali, un polo culturale.
C'è la voglia di rendere l'Auditorium di Scampia, già fortemente vivo per gli impegni teatrali e non, uno spazio aperto a tutti gli artisti della città e della nazione. Fotografi, scultori, pittori, fumettisti e altro. Uno spazio aperto in modo permanente.
PARTECIPAZIONE
La partecipazione alla mostra è gratuita. Le opere inviate saranno selezionate dall'associazione Vo.di.Sca, le opere in ogni caso non saranno restituite. Le opere proposte dai partecipanti non verranno cedute a terzi, non perderanno la paternità dell'autore, non saranno utilizzate per nessun motivo a scopo di lucro.
Gli autori possono mandare più opere alla mostra, anche in diverse categorie. Si prevede che la mostra possa spostarsi in altri punti della città, mantenendo le sue originarie caratteristiche.
E' possibile che opere ritenute di particolare bellezza o intenso significato per la terra di Scampia, possano entrare a far parte dell'arredo del teatro-Auditorium.
Gli autori possono in ogni caso, specificando le proprie motivazioni, ritirare le opere dalla mostra. Dimensioni, tecniche e materiali possono essere scelti dagli autori senza nessuna restrizione.
LA MOSTRA SI DIVIDERA' IN TRE SEZIONI
Le tre sezioni avranno come tema la lotta alla camorra, con particolare riferimento alle vittime di mafia e allo sfruttamento dei bambini per traffici illegali.

SEZIONE 1 - VIGNETTE
SEZIONE 2 - FUMETTO
SEZIONE 3 - TAVOLE E/O QUADRI

Le opere dovranno prevenire improrogabilmente entro il 20 aprile, con raccomandata A/R o posta celere alla c.a. di Rosario Esposito La Rossa al seguente indirizzo via Andrea Pazienza 25, 80144 Napoli.
Farà fede il timbro postale. Gli autori dovranno indicare sul retro dell'opera nome e cognome e inviare su foglio a parte, titolo dell'opera, tecnica utilizzata, nome, cognome, indirizzo, recapito email e telefonico e breve curriculum.
Per la SEZIONE n° 1 si chiede all'autore da una a tre vignette singole o una striscia orizzontale composta da più vignette (minimo due massimo quattro) in bianco e nero o a colori, formato massimo A3;

Per la SEZIONE n° 2 si chiede l'invio di un fumetto narrato con un numero di tavole dal minimo di uno al massimo di tre, in bianco e nero o a colori, formato A3 in verticale su cartoncino. I fumetti dovranno riguardare specificamente storie legate alle vittime di camorra quali Antonio Landieri, Don Pugliesi, Giancarlo Siani, Attilio Romanò, Annalisa Durante, Gelsomina Verde; o altre storie tristemente note a scelta dell'artista.

Per la SEZIONE n° 3 le illustrazioni potranno essere realizzate da un minimo di una ad un massimo di tre opere, con qualunque tecnica, formato a piacere, su tela o cartoncino. Si chiede di allegare ad ogni opera una breve spiegazione di semplice lettura per bambini, che sarà affissa al fianco di ognuna.

EVENTUALI PUBBLICAZIONI
SEZIONE 1: Prevede la realizzazione di una mostra virtuale su apposito sito realizzato per l'occasione. Un modo per utilizzare la rete e la satira in contrasto alle mafie. Si valuterà se realizzare un albo che contenga tutte le opere della mostra.

SEZIONE 2: Gli autori potranno allegare al fumetto breve una storia più lunga che poi si valuterà se sceneggiare e trasformare in albo a fumetti.

SEZIONE 3: Gli autori possono inviare in allegato all'opera un racconto, o una fiaba, o una favola, che poi si valuterà se trasformare in un libro per bambini da illustrare.


Gli autori che al termine della mostra desiderino realizzare nello spazio dell'Auditorium un'esposizione personale delle proprie opere potranno farlo gratuitamente purché non a scopo di lucro. Per una durata massima di tre settimane.

Gli autori che hanno all'attivo già pubblicazioni potranno richiedere gratuitamente all'associazione presentazioni del proprio libro nell'Auditorium o in altri spazio-incontri della città. La richiesta non preclude la sicura realizzazione dell'evento, siccome realizzato in collaborazione con terzi.

Per maggiori informazioni
email: vodisca@gmail.com
cell: 3384384615 (Lena)

Inaugurazione e conferenza stampa: 5 maggio 2009 ore 11.00 Spazio - esposizione Auditorium di Scampia, in viale della Resistenza comp.12 (Scampia-Napoli) Mostra: 5 - 12 maggio. Orari: 11:00 - 17:00

manifestazione organizzata dall'associazione Vo.Di.Sca con la partecipazione di NoMafia Zone e Libera






Nessun commento:

Posta un commento